EISONDESCEMPIOOONSSSSSSS – 6° Puntata

Ecco di ritorno il nostro classico appuntamento con la rubrica della Chansio’, dopo un'assenza prolungata dalle scene dovuta al fisiologico periodo tra l’ultima partita del girone e l’andata degli ottavi; i più attenti, scaltri e intelligenti di voi avranno notato…..vabbe meglio che ve lo ricordo io, che non è uscito l’articolo dell’ultima partita del girone, cosa di cui mi scuso ma purtroppo ho avuto un sit-in di protesta di 10 punkabbestia vegani in salotto che mi urlavano “carnivoro infame! per te solo banane!” e ho dovuto cacciarli via a colpi di salamella ungherese, e tutto ciò non mi ha reso possibile la stesura dell’ultimo articolo…

Ripartiamo quindi dalla cronaca dell’andata dei quarti di finale, partita per partita:

CS RIPOSA – NUMB3RS 2-1:

Una partita tra fenomeni con mezzo Barcellona-Bayern Monaco da una parte e Cristiano RonaldoSuarez dall’altra…sfida combattuta a colpi di unghia di mignolo in cui la differenza è fatta dalle molteplici insufficienze (si, l’ho cercato su http://www.treccani.it/vocabolario/insufficienza/) della compagine in trasferta. Non si vedevano tanti voti bassi dall’esame di stato del senatore Razzi. Fatto sta che il solito Cristiano ci mette una pezza e consente ai Numb3rs di giocarsi quantomeno le proprie chance al ritorno in quella che si preannuncia una sfida più difficile di quella di Alberto Tomba contro i congiuntivi.
GRAZIE MAMMA PER AVERMI FATTO CRISTIANO

 

DREPANUM – FLYBEARD 3-3:
Se quella precedente era una partita vinta in una lotta tra coltellini svizzeri da CS Riposa, questa è una rissabottedaorbichetedicolevete combattuta con dei segatronchi da 48; Drepanum schiera mezzo Wolfsburg, tranne l’unico giocatore che serviva, schierato dal suo avversario; ma quando hai Messi in squadra, tutto viene da se: doppietta della pulce e ottima prestazione di Di Maria consentono di pareggiare i gol di Draxler e Dybala, lasciando però a Drepanum l’obbligo dell’unico risultato fuori casa al ritorno mettendolo più in difficoltà di Maxi Lopez quando chiede un triangolo, ma con la pulce argentina tutto è ancora in discussione
URBI ET (BOTTE DA) ORBI

 

SKIACCIAK MOSCA – AC CONTE 0-1:
In un confronto più impari di quello che ci sarebbe tra una vergine svizzera e il traforo del Frejus, la piccola Skiacciak Mosca per poco non riesce nell’impresa: la squadra meno quotata mette paura alla ben più rodata AC Conte con i gol di Jonas e Kums, ma poi subentra quello che in gergo viene chiamato “piantus malocchiorum” di AC Conte che si sforza nel maledire la compagine nemica più di uno stitico ansioso, e fa abbattere nell’ordine:

  • bocciatura di Xabi Alonso per un discutibile Vidal libero davanti alla difesa
  • panchina per Gusev e Rabiot
  • cessione di Lavezzi in Cina
  • invasione delle locuste
  • morte dei primogeniti maschi
  • malgioglio petaloso

Di conseguenza, nulla si è potuto contro quest’orda di disgrazia e iattura, e Skiacciak Mosca ha dovuto abdicare per 1,5 punti ad uno 0-1 che poco lascia di speranza verso il ritorno….Complimenti alla semifinale già archiviata ad AC Conte
PER UN PUNTO (E MEZZO) MARTIN PERSE LA CAPPA E IO LA PARTITA

 

EVRIBADI – MARCELLONA 3-1:
Ricca di emozioni anche l’ultima sfida dei quarti tra Evribadi e Marcellona con la squadra di mister Nepi che riesce nell’eroica impresa di fermare Ibrahimovic e Benzema facendo segnare nella stessa partita Yaya Tourè e Silva, cosa accaduta l’ultima volta pochi giorni dopo l’invenzione dell’aratro…Ci ha provato Marcellona di brutto, con Zlatan e Kruse che avevano bene impressionato e uno Sterling sopra le righe, ma poi ci hanno pensato i due del City e una stupenda prestazione di Thiago Silva a riportare Marcellona sulla terra. Una sconfitta che pregiudica le ambizioni di passaggio del turno per la compagine labronica, ma comunque mai dire mai perchè si sa, la vita è come una scatola di cioccolatini: piccola, costosa e che fa ingrassare.
UN 3-1 CHE FA M(OR)ALE

 

E si chiude qui l’appuntamento con la nostra rubrica sulla Champions, ci vediamo tra un paio di settimane con i risultati del ritorno dei quarti sperando in qualche gradita sorpresa J

Da Roma è tutto, Jimmy Ghione per str…..ah no scusate quella è un'altra cosa….BELLA RAGA!

 

PS: CI SALUTA GREGGIO E LA HUNZIKER?

A Cura di Fabrizio Rapetti (il semifinalista)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...