A tu per tu con… Matteo Serani

In questa nuova puntata di “A tu per tu..” andiamo ad ascoltare l’ultimo concorrente che ci manca della massima seria: il veterano della nostra lega Matteo Serani. Nome Squadra?

Biscotti Strimbuschistani

Ci spiega la storia o la motivazione di questo strano nome?

Negli albori del primo campionato di fantacalcio, trovai il nome più strambo da dare a quella che sarebbe stata una fortissima squadra. Tant’è che, il campione attuale della serie A (Nepi Fabio), etichettò i miei temutissimi giocatori come GUERRIERI STRIMBUSCHISTANI. Erano anni in cui la grinta e la voglia di lottare non è mai mancata. Goal fatti su goal subiti al grido di: Questa è STRIMBUSCHISTAN. Purtroppo gli anni passarono, le sconfitte si sono fecero avanti e i guerrieri si spensero diventando nient’altro che biscotti: buoni biscotti da mangiare, come questa stagione sta dimostrando (54 goal subiti)

Lei è un veterano di questa lega, dal primo anni ha partecipato a tutte le competizioni proposte. Come ritiene il bilancio di questi 3 anni?

Sono stato un fantallentatore che non ha mai vinto molto. Ho avuto alti e bassi ma nonostante tutto sono felice di aver raggiunto questa serie A, anche se mi sta sfuggendo di mano, e una finale di champions league. Sono soddisfatto di me e dei miei ragazzi. Avanti così!!

Probabilmente è dovuto al fatto che è sempre stato presente pero è tra i primissimi posti nel ranking totale. È quasi sempre arrivato ai piedi del podio eccetto in rari casi, cosa pensa che gli manca per piazzarsi con più costanza?

Manca poco: un pizzico di fortuna e qualche acquisto migliore in sede di asta. Devo migliorarmi, ma come ho già detto sono consapevole che alla lunga verrà fuori il mio talento e conquisteremo trofei tanto ambiti.

Il risultato più importante raggiunto è stato la finale di Champions condivisa con il socio Berti. I meriti sono da considerarsi 50 e 50 o qualcuno ha trascinato di più l’altro?

I meriti sono assolutamente 50 e 50. Abbiamo lavorato insieme, ogni scelta ogni giocatore è stato ampiamente condiviso. Abbiamo fatto un ottimo lavoro, è stata un’avventura avvincente e sorprendete. Purtroppo abbiamo sbagliato a vendere il nostro talismano Munir che non ci ha permesso di vincere la finale. La prossima sarà nostra!!!

Qual’è il ricordo più emozionante che porta con se legato ad una partita o ad un piazzamento?

Il ricordo più bello è stata la cavalcata di questo anno verso la conquista della serie A nel campionatino. A 4 giornate dalla fine sembravano ormai finite le speranze di raggiungere la serie A, ma goal su goal (primo tra tutti quelli di Danilo Avelar) siamo riusciti con grinta e caparbietà ad arrivare terzi! Questa è STRIMBUSCHISTAN

Veniamo ai risultati di quest’anno in campionato: riesce a centrare la serie A nel campionatino iniziale poi fatica non poco, tutto l’anno a stare tra i primi 6 partecipanti? È soddisfatto dell’asta iniziale?

Sono soddisfatto dei miei ragazzi e della mia asta. Il problema di quest’anno non sono stati i giocatori ma la sfortuna. Se si va ad analizzare la stagione vediamo che abbiamo subito 54 goal, abbiamo fatto 40 goal e abbiamo il quinto miglior punteggio. Non ci meritiamo di stare dove siamo. I miei giocatori meritano palcoscenici più alti, ma purtroppo questi risultati non dipendono da loro ma dalla sfortuna che ha contraddistinto questa stagione

Il mercato di gennaio l’ha vista protagonista di numerosi cambi e rivoluzioni. Ritiene che abbia agito bene in quella sessione?

Si ho fatto un’ottima campagna acquisti, vedi l’acquisto di Marekiaro che in tante partite è stato determinate; vedi Morata che ha dimostrato di essere un grande talento giocando ad alti livelli

Ha già in mente i due nomi che vorrà mantenere a fine stagione, nel caso in cui riuscisse a conquistare la salvezza in massima serie?

Sicuramente Morata, per il secondo nome devo ancora ragionare su quali siano gli obbiettivi della prossima stagione

Ci dia i 3 nomi, classifica reale a parte , che secondo lei si meritano più degli altri di retrocedere

Skiacciak, AS Tronzi e Specialone 

Gioco delle interviste. Le dirò dei nomi mi risponda con le prime cose che le vengono in mente: Aiman Napoli?

Cuore, grinta e polmoni

Didier Deschamps?

Francia merda

Benitez?

Vai tranquillo che al 60′ sostituisce sempre Hamsik, ma morisse

Abramovich?

Puttaniere russo di gran classe

La partita che le ha regalato l’emozione più grande allo stadio?

Pisa-Monza, 17/06/2007, va da solo, non lo so se va da solo…. Ciotolaaaa. Serieeee B…

Il gol più bello ed emozionante visto in diritta TV

Real Madrid-Juve Maggio 2003, Pinturicchio riceve un lancio da centrocampo, la mette giù in area di rigore avversaria, si trova davanti a se due difensori del real, serpentina stretta, li manda a bere, tiro sul primo palo e… reteeeeeee…

Chiudiamo dandole la possibilità di fare un appello o un saluto ai suoi colleghi e/o rivali
Per prima cosa volevo fare i miei complimenti a Nepi per la vittoria del campionato, poi vorrei ringraziare gli amministratori che hanno svolto un ottimo lavoro e poi forza STRIMBUSCHISTANI, dobbiamo mantenere a tutti i costi questa serie A. QUESTA E’ STRIMBUSCHISTANNN
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...