Il mercato delle sfighe…

Crediti rimasti. Giocatori svincolati. Plusvalenze. Scambi alla pari. …Bestemmie.
Un mese che più destabilizzante non potrebbe essere. Gente che va, gente che viene e gente che rescinde perché non gli vengono pagati più gli stipendi. Tutto questo turbinio di emozioni, che ad alcuni regala gioie improvvise, ad altri ha regalato anche un gran turbinio ai coglioni.
C’è chi in un sol colpo si ritrova Gabbiadini – pagato fior di milioni – che passa dalla Sampdoria al Napoli; da elemento imprescindibile di Mihajlovic a riserva di lusso per Benitez. Abbiamo sentito proposte su di lui che neanche Branca avrebbe mai osato. O forse sì, magari lui sì, purtroppo.
Oppure il caso di McTown falcidiato dalle partenze. Ultima quella di Cuadrado, dopo la rescissione di Cassano e la partenza, che ha lasciato tutti di stucco, del Bomber Halmeida per il Kuban. Tra l’altro, fonti a noi vicine dicono che Cassano, all’addio del suo compagno di squadra, gli abbia fatto il più classico dei suoi auguri: “’nkuban a mammt!”.
C’è invece chi, dopo aver passato il corso da DS a pieni voti a Coverciano, ha fatto acquisti mirati come Nedved11. Così ben mirati che non poteva non sparare ed ucciderli tutti. Su 6 attaccanti deve cambiarne/comprarne altrettanti con meno di 60 crediti. Si prospetta un girone di ritorno fenomenale per lui. Auguri!.
Oppure chi come Skiacciak Mosca, che dopo aver giocato praticamente quasi sempre in inferiorità numerica dalla prima asta – per dare un vantaggio agli altri ovviamente – si è rantolato e trascinato con fatica fino alla fatidica asta di riparazione. Ormai in preda a depressione e istinti suicidi, può consolarsi nel suo ruolo di Abramovich per rifondare la squadra, deve solo diventare strabico per far uscire il Marotta che è in lui.
Ed infine come non menzionare Hajduk, la mascotte della Serie B (che poi mascotte un par di palle, è primo), che freme come un bimbo davanti ad un gelato in pieno agosto, per far parte almeno di questo mercato. Dice che in questi mesi abbia fatto la spola Pisa-Budapest per andare alla scoperta di nuovi talenti. Attenzione! E’ possibile si presenti all’asta con occhiali scuri e zabaione. Si sà, i talenti stancano, soprattutto quelli dell’est.

Insomma, che dire, si aprono le danze del calciomercato invernale. Bomberoni, scatenatevi a colpi di rilancio e non guardate in faccia a nessuno, nemmeno ad Hajduk!

Ecco la lista di A e B degli svincolati: Lista Svincolati

superstizione

Una risposta a “Il mercato delle sfighe…

  1. Non dimentichiamoci di Alessandro Picchi, alias Kitikat, che spera di ripercorrere la strada tracciata dal Moriconi disertando l’asta di riparazione preferendo le bettole di Bucarest e dintorni…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...