Saranno signori del (Fanta)Calcio – Episodio 3

Eccoci giunti al terzo episodio della rubrica più falsa della sportività di Buffon davanti ad una scommessa persa per un gol all'ultimo secondo non accordato in una partita truccata. Quella odierna sarà una puntata leggermente ridotta nelle dimensioni, visto che l'autore, pur essendo un neolaureato disoccupato in attesa della pubblicazione dei bandi di iscrizione ai master del prossimo anno accademico, ha comunque una vita da portare avanti che in minima parte si discosta dal mondo fantacalcistico. 

 Oggi ho il desiderio di spostare la mia attenzione sul secondo campionato, per importanza, del calcio italiano. Perché è proprio la serie cadetta che storicamente ha sfornato numerosi ottimi giocatori che nel corso del tempo si sono poi rivelati dei veri e propri "Signori del Fantacalcio". 

 "El segna sempre lü": i più anziani di noi immediatamente saranno corsi con la memoria ai gol messi a segno da un vero e proprio bomber del calcio italiano, un giocatore che trasformava in gol ogni pallone toccato dentro e nei pressi dell'area di rigore. Maurizio Ganz. L'attaccante friulano non è il solo in famiglia ad avere un fiuto straordinario per il gol: suo figlio Simone Andrea Ganz, classe 1993, si sta mettendo in mostra tra le file del Como per delle doti da incredibile stoccatore. 

 Il giovane centravanti ha mosso i primi passi calcistici nel Masseroni Marchese, squadra giovanile dell'hinterland milanese: indubbiamente le sue doti, sempre acerbe ma già brillanti, lo hanno messo in mostra agli occhi degli osservatori del Milan, il quale tesserò nel proprio settore giovanile nel 2008. Con la maglia rossonera il bomber, genovese di nascita ma milanese in tutto il resto, compie una cavalcata trionfale scandita da caterve di gol che lo porta ad esordire con la prima squadra il 1 Novembre 2011 in Champions League, sostituendo Robinho

 Con la primavera milanista disputa 67 partite, siglando 59 reti: ricordate bene questo dato. Nell'estate del 2013 viene ceduto in prestito in C1 al Lumezzane, ma la prima esperienza nel calcio dei grandi non va come molti si sarebbero aspettati: tabellino intonso, ritorno alla base a Gennaio e nuovo prestito in C1 in un ambiente totalmente differente, a Barletta, nel profondo Sud. Anche qua però il talento di Simone fatica ad emergere, non incide, e l'etichetta di giovane che non riesce a sopportare il cognome pesante del padre è pronta ad essergli applicata in bella vista. 

 Ma nell'estate del 2014 la svolta: il centravanti viene acquistato dal Como, pronto a disputare un campionato ambizioso in C1 e a consegnare le chiavi del proprio attacco al giovane bomber. E stavolta le attese vengono ampiamente rispettate, anzi Ganz va oltre ogni più rosea previsione: un crescendo di prestazioni e di gol, trascina letteralmente il Como prima all'approdo nei playoff, e una volta nelle eliminatorie per la promozione timbra 4 volte il cartellino in 5 partite, mettendo lo zampino anche nella finale contro il Bassano Virtus. Il Como torna in B dopo più di 10 anni, in maniera totalmente inaspettata, aggrappato alle giocate di un brutto anatroccolo che in riva al Lago Lario ha trovato la giusta dimensione per potersi trasformare in un cigno del gol. E nonostante la classifica parli chiaro e indichi proprio il Como come la sospettata più forte per la retrocessione, Simone Ganz sta stupendo osservatori, tifosi e tecnici con gol di ogni tipo e da ogni distanza. In un anno e mezzo tra le fila lariane ha disputato 57 partite, segnando 39 reti. Sommate questi numeri a quelli sottolineati prima, ottenuti con la primavera del Milan: gli indizi che portano ad un futuro signore del Fantacalcio ci sono tutti. 

 Centravanti completo, che sa abbinare la tradizione del bomber di razza ereditata dal padre con la tecnica e le abilità richieste alle prime punte moderne; al Senigallia di Como già si ripete una frase in loop, come il ritornello della canzone del momento: "El segna sempre lü". 

A Cura di Andrea Martino

Fonti delle statistiche della carriera: wikipedia.org, transfermarkt.it

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...