Top&Flop Calciatori – 6° Giornata

TOP

5) Scusate ragazzi, l’altra volta ero ubriaco: Kostas Manolas si fa perdonare lo sciagurato autogoal dello scorso turno con una prestazione perentoria, sicura, condita dal goal che ha aperto la cinquina romanista al Carpi. Un dopo sbornia coi fiocchi.

4) Highlander Helander: dalle terre del Nord si presenta l’ultimo immortale. Il difensore svedese lotta e prova a portare il Verona alla vittoria, difendendo e segnando, ma da soli le partite non si vincono. Factotum.

3) Un nome un destino: per i fanatici delle coincidenze, dei segnali universali, il goal di Marco Benassi ha suscitato subito l’accostamento al capolavoro segnato dal più famigerato collega Marco Van Basten. Che sia stata una momentanea reincarnazione o un’estemporanea possessione, resta il fatto che forse ci troviamo davanti al goal del campionato. Cigno di Modena.

2) Scrivere la storia a forza di doppiette: Federico Dionisi ha deciso di scrivere la storia del Frosinone, segnando ogni volta che può due goal pesanti come palle di cannone. Mesi fa con una doppietta contro il Crotone sanciva la storica promozione in serie A. Ieri sera ha firmato la doppietta con la quale il Frosinone ha schiantato l’Empoli e si è preso i primi 3 punti nella massima serie. Come le goleador: due alla volta.

1) 003, dall’Ucraina con amore: Nicola Kalinic firma la tripletta che, insieme al rigore di Ilicic, stende la capolista Inter in quel di San Siro, dando alla Fiorentina il primato in coabitazione. Non contento dei 3 goal, l’attaccante croato si procura il rigore e l’espulsione di Miranda, spianando da solo la strada ai viola. Inter – Kalinic 1-4.

FLOP

5) Kung Fu Obi: il centrocampista nigeriano probabilmente pensava di essere sul set del sequel del nuovo Karate Kid a far da controfigura a Jaden Smith, altrimenti non si spiega un’entrata di tale non pregevole fattura. Killer.

4) A tutto non c’è un limite: a chi pensava di aver fatto un affare con pochi soldi e grossi rendimenti con l’acquisto di Matos, in queste prime giornate si deve ricredere. L’attacco del Carpi fatica a segnare, e quando lo fa ci mette lo zampino il mai pensionabile Borriello. Il rigore sbagliato (parato da De Sanctis, ndr) è una tegola fantacalcistica per questa giornata di campionato. Tempo per migliorare ce n’è.

3) Mantenere la tradizione: dopo Manolas, tocca a Moisander vestire gli amari panni dell’autolesionista. E a differenza del suo collega di reparto Gonzalez, non riesce a farsi perdonare l’errore con un goal nella porta giusta. Vai col liscio 2.0

2) Un profeta alla deriva: il neoacquisto bianconero Hernanes sta faticando molto nel trovare il ritmo partita e prestazioni che sfiorino la sufficienza nel centrocampo Juventino. Anche sabato sera a Napoli ha regalato ai suoi tifosi un’altra prestazione piatta, opaca, senza spunti né giocate, regalando a Higuain il pallone che poi è stato insaccato per il momentaneo 2 a 0. Per ora l’affare lo ha fatto l’Inter, chissà però se proprio fra due settimane il profeta ritroverà le sue parole (“leggerissimi” scongiuri da parte di chi scrive!)…

1) Incubo viola: che non sia stata la serata di Samir Handanovic si è visto subito nell’episodio del rigore: controllo infelice e fallo ingenuo su un Kalinic rapace. Il resto della partita non è migliore: un tiro violento parato che diventa un assist, altri due goal presi, nessuna parata degna di tale nome da un portiere del suo calibro e un punteggio in negativo che fa storcere la bocca ai fantallenatori che hanno sborsato una cospicua fetta pensando che quest’anno tracolli come quelli visti lo scorso anno l’Inter non li avrebbe presi. La prossima volta gli portiamo un pallottoliere.

A CURA DI ALESSANDRO BIANCHI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...