A tu per tu con… Nicolò Doveri e Michele Boddi

Chiudiamo questa ultima puntata di “A tu per tu..” con l’ultima coppia della nostra Serie B e della nostra lega. Nome Squadra?

N.: Mojito football club

M.: Moyto football club

Le va di spiegarci il motivo della decisione di scegliere questo nome? C’è un anedotto particolare?

N.: Il nome è dovuto al nostro maggiore sponsor .. In verità il nome è parecchio casuale, a me e al mio socio piaceva e quindi è stato scelto..

M.: Non c’e’ un motivo particolare. ho fatto scegliere al mio collega che ha più fantasia di me e essendo scritti all ultimo abbiamo avuto poco tempo x pensarci. tutto qua.

Lei e il suo socio siete alla prima partecipazione al campionato nella nostra lega. Ci spiega che legame vi lega e com’è nata la decisione di partecipare insieme?

N.:  Ci conosciamo fin da piccoli, abbiamo sempre avuto una grande passione per il calcio e appena ho avuto la possibilità di entrare nella lega, l ho subito contattato per far nascere il
Mojito..

M.: Ci conosciamo da una vita. siamo cresciuti insieme e abbiamo già fatto affari in precedenza insieme. lui mi ha proposto questa avventura insieme ed io ho dato il mio consenso a partecipare con lui. del resto basta uno sguardo e ci capiamo.

C’è abbastanza feeling nelle decisioni o ci sono stato delle scelte che non erano condivise da entrambi o meglio erano più condivise da una parte?

N.: Devo dire che c è stato sempre un buon feeling, sia nel mercato che per le formazioni..

M.: C’è molto feeling tra noi. anche se io sono juventino e lui interista. a volte certe scelte sono dipese più dal cuore e certi giocatori ci hanno tradito purtroppo.

Ha un rimpianto su uno o più giocatori che voleva prendere all’asta ma che poi ha rinunciato perche il prezzo è salito troppo?

N.: Da buon interista mi sarebbe piaciuto prendere Icardi, ma era già stato preso prima dell asta.. Diciamo che Di Natale era un mio obbiettivo, ma era fuori dal nostro budget..

M.: Certo più di un rimpianto. Purtroppo ho saltato l’asta x problemi lavorativi. Ci rifaremo. Eravamo alla prima esperienza

Si può dire che la vostra era una buona squadra con due fuoriclasse pogba e dybala e che quando il primo si è infortunato e il secondo ha smesso di segnare è diventata una squadra media? Come la vede lei?

N.: Si, sicuramente loro erano le nostre punte di diamante, la loro assenza si è fatta sentire, come le prestazioni deludenti di altri giocatori..

M.:  Noi avevamo costruito una signora squadra già all inizio. poi alcuni ci hanno tradito e abbiamo dovuto cambiare strategia. nella seconda parte i pre scelti non hanno dato i risultati sperati. e poi diciamo la verità siamo stati molto sfortunati. avevamo troppi infortunati. quindi poche scelte soprattutto li davanti…

Qual’è o quali sono i giocatori che più l’hanno delusa?

N.: Sicuramente un giocatore su cui avevano puntato molto a gennaio era doumbia, che ha reso molto al di sotto delle nostre aspettative.. Diciamo che un po tutto il nostro reparto d’attacco ha deluso le mie aspettative..

M.:  Purtroppo i 2  fuoriclasse Higuain ed Icardi nella prima parte di stagione sono stati troppo discontinui x colpa delle proprie squadre e si é visto anche il piazzamento in stagione. Pianic un altro grande assente, vera delusione. Nella seconda parte non saprei

Avete già chiara la strategia sul mantenimento dei giocatori per il prossimo anno? Ne avete già discusso insieme?

N.: Volevamo finire la stagione per iniziare a programmare la prossima.. Sicuramente abbiamo le idee su chi ha rispettato le nostre aspettative..

M.: No non ci siamo ancora visti x delineare le strategie future. Quindi sono tutti sulla graticola. Ci vuole gente motivata e con le famose palle..

Veniamo ai risultati, siete gli unici che rispondete all’intervista a giochi finiti. 8 posto su 10 con l’8 Fantapunteggio. A un certo punto della stagione pero avevate dato l’impressione di avere le potenzialità per provare a lottare per le posizioni in alto. Qual’è il bilancio finale?

N.: Diciamo che le ultime prestazioni sono in linea con la posizione in campionato.. Abbiamo fatto alcune belle prestazioni, ma alla fine siamo dove ci meritiamo..

M.: Ripeto molti giocatori hanno deluso non può essere un bilancio positivo. Avevamo recuperato qualcosa ma poi purtroppo errori banali, sfortuna, scelte sbagliate nostre. il calcio é fatto di episodi. quest anno non li abbiamo sicuramente avuti a nostro favore.

Passando alla coppa invece il cammino è stato molto più soddisfacente: girone iniziale vinto, quarti passati nonostante due partite mediocri 0-0 0-1, usciti in semifinale a testa alta con due ottime prestazioni. Ci puntavate a iniziò stagione o è diventato un obiettivo col passare del tempo?

N.: Il nostro obbiettivo è sempre stato fare bene sia in coppa che in campionato.. La coppa c’ha dato soddisfazione, però davanti ad un Evribadi così, era difficile andare oltre

M.: Non si può scegliere quando ci sono degli obiettivi. la mentalità nostra é entrare in campo x vincere contro chiunque. Alla fine eravamo li in coppa. ci si credeva. peccato.

Adesso un pronostico sull’ultima partita del campionato di serie b: il playoff tra cyrano e kitikat. Chi vince secondo lei? Chi si meriterebbe di più?

N.: Non la vorrei gufare a nessuno, diciamo che la classifica secondo me parla chiaro..

M.: Chi merita di più non lo so. ma vedo Kitkat favorito…anche se di la c’è un certo nonno Toni che vorrà sicuramente chiudere in bellezza.

Chiudiamo con il gioco delle interviste, le dirò dei nomi o delle situazioni lei mi dica la prima cosa che le viene in mente
– moratti o agnelli chi ha ragione sulla telenovela scudetti revocati?

N.: Moratti e non perché sono interista..

M.: Agnelli tutta la vita

– Simeone

N.: un grandissimo allenatore che stimo molto

M.: un grandissimo

– Biabiany

N.: sfortunato

M.: gli auguro tutto il meglio dopo ciò che gli é successo

– Mexes

N.: scarpone

M.: una merda

– la partita più bella che ricorda

N.: Inter-Barcellona 3 a 1

M.: semifinale 2002 mondiale germania italia. da seghe i supplementari

– il giocatore più sottovalutato per lei

N.: Sul giocatore sottovalutato direi Gianfranco zola..

M.: ho un debole x fabio quagliarella. avrebbe dovuto avere più possibilità specie in nazionale. stessa cosa x schiaccia noci nocerino quando era alla juventus

Ringraziandola per la disponibilità e per la partecipazione di quest’anno le diamo l’opportunità di fare un saluto o un appello per il prossimo anno ai suoi avversari e “colleghi”

N.: Saluto tutti i miei avversari e gli avviso che il prossimo anno il mojito farà grandi cose!!

M.: un grande in bocca al lupo a tutti..ci vediamo a settembre

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...